Non era mai riuscita a superara la delusione d’amore dopo la fine di un rapporto sentimentale così per alleviare le sue sofferenze aveva iniziato a fare uso di paracetamolo. L’utilizzo del farmaco però è diventato sempre più intenso fino a trasformarsi in un abuso. Così è morta Charlotte Yousaf, una giovane ragazza britannica di soli 19 anni. Dispiaciuta dalla fine della sua relazione la ragazza usava il farmaco come antidolorifico fino a quando però non è stata male e ricoverata in ospedale dove è deceduta. Per questo ora la madre ha fatto un appello a tutti i giovani mettendoli in guardia dagli abusi di farmaci. In particolare la donna di nome Mandy ha chiesto ai ragazzi come sua figlia di non seguire alcune mode che si stano diffondendo sui social e che prevedono una sorta di gara o prova di forza tra chi riesce ad assumere più farmaci un determinato periodo.

Una pratica molto pericolosa e che può condurre anche alla morte. Assunto in dose massicce infatti il farmaco può provocare una morte lenta e dolorosa, le vittime si svegliano dopo un sovradosaggio con i loro fegati già irrevocabilmente distrutti, morendo ore o giorni più tardi. Anche le autorità locali hanno messo in guardia da simili pratiche ricordando i numerosi rischi che si corrono. “Vedere adolescenti che si incitano a vicenda è sconvolgente e sicuramente non sanno quello che stanno facendo” ha spiegato la signora Mandy.

Fonte: fanpage.it