Fonte: visionari.org

I lampi radio veloci sono difficili da rilevare, ma un’unica fonte ne ha appena emessi 15, lasciando perplessi gli scienziati.

Uno degli oggetti più misteriosi dello spazio ha appena raggiunto nuovi livelli di stranezza. Un gruppo di ricercatori ha appena trovato 15 nuovi lampi radio veloci, tutti provenienti dall’ unico oggetto che abbiamo mai visto emetterli.

lampi radio veloci (fast radio bursts o FRB) sono alcuni dei fenomeni più strani dell’ universo: potenti segnali radio provenienti dallo spazio profondo che lampeggiano per millisecondi per poi scomparire. Sono stati attribuiti a tutto, dai buchi neri a forme di vita intelligenti.

Dato che sono così brevi, e dato che i radiotelescopi possono guardare solo una piccola area del cielo alla volta, solo state rilevate in tutto solo circa 2 dozzine di FRB. Di questi, solo uno si è ripetuto: FRB 121102, che risiede in una galassia nana a circa 3 miliardi di anni luce dalla Terra.

Ora, i ricercatori con l’iniziativa Breakthrough Listen, una ricerca da 100 milioni di dollari per cercare segni di vita intelligente nell’universo (che vede la partecipazione di Stephen Hawking e Mark Zuckerberg), hanno rilevato 15 impulsi in più da FRB 121102.

Questi segnali erano a frequenze più alte di qualsiasi FRB osservato in precedenza. Non è ancora chiaro cosa significhino questi eventi inafferrabili, ma i ricercatori sperano che contribuirà a restringere il campo delle potenziali spiegazioni.

“In precedenza pensavamo che non ci fosse molta emissione alle alte o basse frequenze, ma ora sembra che ci sia,”dice Avi Loeb dell’Università di Harvard. “È una frequenza due volte più alta di quelle precedentemente misurate.”

Una gamma di frequenze più elevata potrebbe rendere la rilevazione di FRB come 121102 più facile, il che è cruciale perché tutti gli attuali tentativi di spiegazione hanno una sola fonte da cui lavorare. Ma aggiunge anche un altro strato di stranezza che potrebbe rendere il meccanismo che produce FRB ancora più difficile da individuare.

“E’ molto bizzarro come i singoli lampi possano apparire ovunque in questa vasta gamma di frequenze, anche se ogni singolo lampo ha una copertura di frequenza relativamente ristretta “, dice Peter Williams, dell’ Università di Harvard. “Non ho ancora visto nessuno offrire una buona spiegazione di come questo fenomeno possa essere possibile.”


Tradotto in Italiano. Articolo originale: New Scientist


VISIONARI è un network di imprenditori, scienziati, artisti, scrittori e changemakers che pensano e agiscono al di fuori degli schemi.
Puoi fare domanda per entrare qui: https://bit.ly/visionari-entra

Seguici sulla nostra pagina Facebook per scoprire nuovi progetti innovativi:
Visionari