Codacons

Mentre le società energetiche e del petrolio festeggiano oggi la bocciatura della Robin Tax da parte della Corte Costituzionale, il Codacons ricorda come l’addizionale Ires potrebbe essere stata scaricata sui consumatori finali per la maxi-cifra di 508 milioni di euro solo nel 2011, attraverso un illegittimo incremento delle bollette.

A gennaio dello scorso anno presentammo un dettagliato esposto contro le società dell’energia a 104 Procure della Repubblica chiedendo di indagare sulla Robin Tax – spiega il Codacons – Un’analisi dell’Autorità per l’energia, infatti, aveva fatto emergere seri sospetti su 144 operatori che nel 2011 avrebbero traslato in bolletta l’addizionale Ires, violando la legge che vieta espressamente di scaricare i maggiori costi sui consumatori. Le bollette degli italiani sarebbero così lievitate artificiosamente di 508 milioni di euro nel 2011 e 42,3 milioni nel 2010, secondo i calcoli dell’Autorità.

Alla luce della sentenza della Consulta, chiediamo all’Autorità dell’energia di rendere pubblici i provvedimenti adottati tra il 2008 ed oggi nei confronti degli operatori energetici e del petrolio in merito alle irregolarità riscontrate nel pagamento della Robin Tax.

 

Adiconsum

Consulta boccia Robin tax Pietro Giordano, Adiconsum:
Potremo giudicare in senso positivo la sentenza della Consulta solo se produrrà un abbattimento del costo delle bollette energetiche per le famiglie.

Adiconsum a Ministero Sviluppo Economico e Autorità per l’energia: chiederemo un incontro per verificare gli eventuali effetti positivi derivanti dall’abolizione della Robin tax per i consumatori

È presto per giudicare la sentenza della Consulta sull’abolizione della Robin tax a carico delle aziende energetiche – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – Il nostro giudizio sarà positivo solo se essa produrrà finalmente un abbattimento del costo della bolletta energetiche luce e gas a favore dei consumatori.

Non vorremmo che come al solito – prosegue Giordano – si tolgono tasse a carico delle aziende, ma i costi a carico dei redditi delle famiglie restano immutati o peggio aumentano.

Nei prossimi giorni Adiconsum chiederà un incontro al Ministero dello sviluppo economico e all’Autorità per l’energia e il gas per verificare se l’abolizione della Robin Tax produrrà effetti positivi per i consumatori in bolletta.