È stata pubblicata la delibera 273/13, l’Aeeg definisce la restituzione agli utenti finali della componente tariffaria del servizio idrico integrato relativa alla remunerazione del capitale, abrogata in esito al referendum popolare del 12 e 13 giugno 2011, con riferimento al periodo 21 luglio – 31 dicembre 2011 non coperto dal metodo tariffario transitorio.
In sostanza con la deliberazione vengono determinati i criteri attraverso cui gli Enti d’Ambito dovranno individuare gli importi di remunerazione del capitale investito da restituire agli utenti in relazione al periodo 21 luglio-31 dicembre 2011 a seguito del referendum popolare del 12 e 13 giugno 2011.

Nell’ambito del procedimento nonché nell’ambito del procedimento di definizione del metodo tariffario transitorio sono state acquisite le osservazioni di diversi portatori d’interesse – Enti d’Ambito, associazioni di consumatori,tra cui Codici, rappresentata in quella sede da Luigi Gabriele e i movimenti referendari, gestori, associazioni di gestori e singoli utenti – che hanno rappresentato, con riferimento al tema della restituzione della remunerazione del capitale per l’anno 2011, posizioni spesso dicotomiche.

Organizzazioni che, hanno richiesto da subito la restituzione dell’intera quota corrispondente alla componente tariffaria relativa alla remunerazione del capitale investito, senza tener conto dei costi del gestore prima coperti da tale componente (ad esempio, gli oneri finanziari).

A seguito di detto procedimento quindi l’Aeeg delibera che la restituzione, delle somme avviene a favore delle utenze domestiche; gli Enti di Ambito o i soggetti competenti possono individuare eventuali ulteriori categorie di beneficiari, dandone adeguata motivazione.

Luigi Gabriele
Rapporti Istituzionali e Affari Regolatori Associazione consumatori Codici. Esperto in Energia e Idrico.