E’ stato approvato al Senato il disegno di legge sui reati ambientali. L’Adoc plaude all’iniziativa.
“L’introduzione della punibilità dei reati ambientali è fondamentale per tutelare il territorio, il paesaggio e la salute dei cittadini – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – ci auguriamo che i delitti contro l’ambiente, una volta definitivamente inseriti nel codice penale, possano seriamente contribuire a evitare l’insorgere di situazioni drammatiche come quanto accaduto nelle “Terra dei fuochi”. Introdurre i nuovi delitti di inquinamento ambientale, di disastro ambientale, di traffico e abbandono di materiale radioattivo e di impedimento al controllo, prevedendo anche l’aggravante dell’associazione mafiosa, è strategico ed essenziale per salvaguardare l’ambiente. Non dimentichiamoci che buona parte dei disastri ambientali ha origine malavitosa, occorre adesso velocizzare l’iter normativo, affinché i nuovi reati possano diventare presto realtà”.image