L’Autorità garante delle comunicazioni ha deliberato una sanzione complessiva di 174.000 euro a carico di Telecom Italia dopo aver verificato l’esattezza delle segnalazioni di tre utenti (società e cittadini) i quali lamentavano l’attivazione di servizi di comunicazione elettronica o di offerte commerciali da parte di in assenza di un loro espresso consenso.

I primi due casi riguardano l’attivazione di una linea adsl in aggiunta al servizio voce; il terzo caso concerne l’attivazione automatica di servizi aggiuntivi rispetto al servizio voce senza aver preventivamente informato l’utente della loro attivazione automatica al momento del primo utilizzo della sim. Per saperne di più leggi questo articolo. Per approfondimenti sul fenomeno dei servizi non richiesti, diffuso non solo nel settore delle telecomunicazioni, vedi l’ampia rassegna di giurisprudenza e normativa realizzata da Assoutenti.