La nuova banconota da 20 euro che entrerà in circolazione a partire dal prossimo 25 novembre, potrebbe dare vita ad enormi disagi per i cittadini. Lo afferma il Codacons, che ricorda il caos scoppiato in Italia in occasione dell’introduzione della banconota da 5 euro nel maggio del 2013, quando distributori automatici e macchinette non riconoscevano il nuovo biglietto.

“La Banca d’Italia deve fornire certezze ai cittadini e verificare l’accettazione totale della nuova banconota da 20 euro senza disagi per gli utenti – afferma il presidente Carlo Rienzi – Dai benzinai ai tabacchi, dai distributori di caffè o snack a quelli delle farmacie fino alle colonnine del parcheggio, le macchinette devono accettare la nuova banconota da 20 euro, altrimenti si registrerà un nuovo caos a danno dei cittadini. Per tale motivo, chiediamo che i software di migliaia di distributori e altri strumenti automatici di pagamento siano aggiornati con largo anticipo, onde evitare disagi agli utenti” – conclude Rienzi.