E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), presentando l’ultima applicazione realizzata dall’UNC in collaborazione con AIDEPI, l’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane.
“L’idea di creare l’app ‘La pasta’ -spiega Dona (segui @massidona su Twitter)- è nata dalla volontà di far conoscere ai consumatori le qualità, le caratteristiche e le ricette con le quali preparare l’alimento principe della dieta mediterranea. Nell’app -prosegue il Segretario generale per sgldell’UNC- si trovano alcuni strumenti di uso quotidiano, come il timer per misurare il tempo di cottura e il dosa spaghetti per conoscere le porzioni corrette in base al numero di persone. Inoltre, ci si può divertire con la funzione ‘agita e scopri cosa cucinare oggi’: basterà agitare il proprio terminale e una lavagnetta suggerirà cosa preparare!”.
“All’interno dell’applicazione è possibile navigare tra più di 45 schede di prodotti, usando quattro parametri di ricerca: formato, tipologia, regione di provenienza e nome del prodotto. Inoltre -continua Massimiliano Dona- ogni scheda è corredata di foto e contiene la descrizione, le curiosità, i condimenti di eccellenza e le ricette; si può anche accedere ad una lista degli ingredienti con le dosi per quattro persone (utili anche come lista della spesa) e alla tabella con i valori nutrizionali. Infine, è possibile salvare ogni ricetta tra i ‘preferiti’, così da avere un accesso diretto a quelle selezionate”.
“Non mancano poi i consigli su come leggere le etichette, per comprendere ad esempio le distinzioni tra la pasta di semola di grano duro, quella di semola integrale, le speciali, quelle fresche, quelle all’uovo, le specialità alimentari e quelle gastronomiche. E’ tutto pronto -conclude Dona- ora bisogna solo scolarla. O forse sarebbe meglio dire, scaricarla!”.
“La realizzazione della App sulla pasta in collaborazione con l’UNC è il segno di quanto l’Aidepi sia vicina ai consumatori e abbia a cuore la diffusione di informazioni utili per la scelta e la preparazione di uno dei simboli gastronomici italiani. La qualità -continua Mario Piccialuti, Direttore AIDEPI – l’immagine e i valori di tradizione e di cultura che trasmette la pasta, uniti ai contenuti salutistici e alla indiscutibile versatilità che questo piatto possiede, lo rendono, assieme alla sua accessibilità economica, un prodotto di cui le Aziende italiane sono leader nel mondo per livello e produzione, come testimonia il sempre crescente apprezzamento all’estero della pasta italiana”.