Il gravissimo problema dell’arsenico nell’acqua e i dati allarmanti pubblicati dall’ISPRA qualche settimana fa,
riaprono il gravissimo problema delle acque che beviamo.
Senza dimenticare che il nostro paese è il principale consumatore di acque minerali in bottiglia, nonostante le loro quasi acclarate inaffidabilità.
Quanti sanno che l’acqua del rubinetto è più controllata di quella in bottiglia? Quanti sanno realmente che le aziende produttrici delle acque minerali estraggono miliardi di metri cubi, pagando un prezzo agli enti pubblici concessionari(regioni e/o comuni) centinaia di volte in meno rispetto a quello pagato dagli utenti ai gestori del SII, per l’ utilizzo dell’acqua del rubinetto?
E allora perché non ci riforniamo direttamente alle fonti oppure, grazie alle nuove tecnologie, alle Casette dell’Acqua?

Abbiamo provato a sentire una delle principali aziende italiane , produttrici e installatrici delle “Casette”.

LOGICA s.r.l. ha presentato e messo in funzione ad Oppeano (VR) la prima Casa dell’Acqua LOGICA® modello 2013, completamente gestita da pc e teleassistita.

Il progetto, altamente innovativo sotto più aspetti, è frutto dell’esperienza di due anni e 46 strutture installate sul territorio nazionale.

Il progetto, ispirato ad un concetto di sostenibilità urbana ed architettura democratica, coniuga in maniera assolutamente sinergica ed energica i concetti oggi quanto mai attuali del contenimento della spesa alimentare delle famiglie, della valorizzazione dell’acqua di rete e della fruizione di nuovi spazi messi a disposizione per gli utenti in un contesto di grande beneficio.

Ogni famiglia, approvvigionandosi alla Casa dell’Acqua LOGICA® potrà risparmiare oltre 170 euro all’anno.

Solo nello scorso 2013, LOGICA s.r.l. ha erogato 4,2 milioni di litri di acqua microfiltrata, refrigerarata liscia e frizzante a pagamento e 4,5 milioni di litri di acqua depurata gratuita in Comuni colpiti dall’emergenza Arsenico, con un risparmio economico per le famiglie di oltre 160 milioni di euro e un risparmio ambientale di quasi 700.000 kg di petrolio e 350.000 kg di PET e 5.800.000 di bottiglie di plastica.

Se mettessimo queste bottiglie uno dietro l’altra sdraiate, faremmo una striscia lunga 1972 kilometri e potremmo congiungere ROMA a VARSAVIA !!!!

Per informazioni e contatti: info@acqualogica.com

L’acqua pubblica conviene!
Luigi Gabriele