Durissimo il Codacons contro la maxi-stangata sugli abbonamenti Atac introdotta dal piano industriale dell’azienda.
“Si tratta di rincari inauditi, paradossali e offensivi, un vero e proprio schiaffo che l’azienda da agli utenti – spiega il Presidente Carlo Rienzi – A fronte degli aumenti delle tariffe, infatti, il trasporto pubblico della capitale appare in costante peggioramento, e chi afferma che il costo degli abbonamenti è tra i più bassi d’Italia, dovrebbe ricordare che anche la qualità del servizio è la più bassa del paese e d’Europa.

I cittadini non accetteranno alcuna stangata fino a che non si registrerà un sensibile e concreto miglioramento del servizio reso dall’Atac”. Se saranno confermati i rincari il Codacons è pronto non solo a ricorrere alle armi legali per impedire l’ennesima stangata a danno degli utenti romani – dopo le strisce blu, gli asili nido e le ztl – ma anche ad avviare una mobilitazione generale degli abbonati per impedire all’Atac di introdurre gli aumenti.