Dal 14 marzo partiranno gli incentivi sulle auto a basse emissioni. Peccato però che l’occasione sarà riservata a pochi eletti. I dati del Ministero per lo Sviluppo economico, difatti, parlano chiaro: 40 milioni stanziati per il 2013, 35 dei quali destinati ad auto aziendali, taxi ed auto a noleggio con conducente. I restanti 5 milioni saranno a disposizione dei privati.

In sostanza, saranno solo duemila i fortunati che compreranno un’automobile ecologica godendo dei suddetti incentivi, che ovviamente si esauriranno in poco tempo. Per accedere ai fondi bisognerà consegnare un veicolo da rottamare ed acquistare un veicolo nuovo di fabbrica e con emissioni di anidride carbonica fino a 95 g/km.

Le auto incentivabili: Fiat Panda (metano), Lancia Ypsilon (metano), Chevrolet Volt, Citroen C zero, Citroen DS5 Hibrid4, Lexus CT 200h, Mitsubishi I-MiEV, Nissan Leaf, Opel Ampera, Peugeot Ion, Renault Fluence, Seat Mii (metano), Skoda Citigo  (metano), Toyota Yaris, Toyota Auris, Toyota Prius, Volkswagen Up (metano).

ARTICOLI CORRELATI SU INCENTIVI AUTO 2013