auto-in-coda_articolo_500x330

Volete acquistare una nuova auto e moto? Sappiate però che il Governo ha imposto un nuovo rincaro per la tassa sulle targhe da applicare ai nuovi veicoli. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, in un decreto ministeriale, ha inserito una normativa che aumenta il costo delle targhe per auto e moto. Un aumento “contenuto” che però va ad aggiungersi ai costi quotidianamente sostenuti da chi per lavoro o per diporto usa l’auto o la moto (aumento autostrada –aumento telepass, costo del carburante non ancora in linea con il ribasso del petrolio – costi di manutenzione ordinaria etc.)

Così da gennaio 2016, il prezzo di ogni singola targa auto passa dai 40,27 ai 41,78 euro. Ma non è finita qui: dallo scorso 1° gennaio, automobilisti e motociclisti sono costretti a pagare 27,85 euro, che non è altro che il costo di produzione, fino a dicembre 2015 fermo a 26 euro.

A questi importi va aggiunta la tassa imposta dallo Stato, aumentata a 13,93 euro rispetto ai 13,42 euro del 2015. L’aumento, voluto dal Governo, riguarda anche le regioni a statuto speciale, dove ogni targa nuova costerà 45,08 euro (nel 2015 il prezzo era di 44,02 euro).

Novità anche le targhe da apporre alle moto. Con questa tassa nel decreto ministeriale, la targa per i motoveicoli costerà 22,26 euro rispetto ai 21,45 del 2015. Per i ciclomotori, invece, il costo sarà di 13,58 euro (13,08 euro nel 2015).