La Banca d’Italia ha incontrato l’8 luglio, per la seconda volta nel 2015, le Associazioni dei consumatori.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima molto costruttivo, sono state affrontate tematiche rilevanti per la tutela della clientela, illustrati  i dati e i contenuti della Relazione dell’ABF sul 2014 e le  iniziative avviate a livello nazionale per favorire l’innalzamento della cultura finanziaria degli italiani.

Come stabilito nel precedente incontro del 28 gennaio 2015, sono state oggetto di confronto le tendenze evolutive del comparto dei finanziamenti contro cessione del quinto e illustrate le linee di azione, anche prospettiche, della Vigilanza.

Tra i temi oggetto di trattazione anche le modifiche regolamentari in tema di usura.

Le Associazioni dei Consumatori hanno condiviso l’esigenza di avviare  incontri su alcuni temi di interesse comune. Il primo incontro, da realizzarsi entro il prossimo mese di ottobre, verterà sui recenti cambiamenti intervenuti in tema di gestione delle crisi bancarie, sulla riforma dell’elenco degli intermediari finanziari e sulla nuova normativa in materia di trasparenza, in corso di emanazione. Un successivo incontro, che potrà tenersi nel mese di novembre, sarà dedicato alle diverse problematiche relative alle iscrizioni dei nominativi dei clienti nelle banche dati gestite dalla Banca d’Italia.