La Commissione Infrastrutture e Reti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato oggi i prezzi dei servizi di accesso alle infrastrutture passive (cavidotti, pozzetti, fibra ottica) ed attive (bitstream NGA, VULA) per l’anno 2012 offerti da Telecom Italia agli Operatori Alternativi (OLO) per fornire ai propri clienti servizi a banda ultra larga su fibra ottica, cioè servizi da 30 Megabit al secondo (Mbit/s)su rete mista fibra-rame (FttC) e fino a 100 Mbit/s su rete completamente in fibra ottica (FttH).

Tra le condizioni approvate dall’Agcom, assumono particolare rilevanza i canoni mensili delle linee di accesso che collegano la sede del cliente alla centrale locale (ultimo miglio), determinati sulla base delle effettive architetture delle reti NGA e delle attuali ipotesi di sviluppo della domanda di servizi a banda ultralarga.
Leggi il comunicato integrale Agcom