In base alle prime elaborazioni del Codacons, il risparmio dovrebbe andare dai 65 euro all’anno per chi ha un mutuo da 100.000 euro a 30 anni, ai circa 97 euro per un mutuo da 150.000 euro a 25 anni. L’entità dei risparmi, ovviamente, è variabile a seconda dell’importo del mutuo, del tempo residuo e della durata del finanziamento.
Considerato che solo il 2% della famiglie italiane ha attivato mutui direttamente legati al tasso Bce, per tutti gli altri occorrerà aspettare che il taglio deciso da Mario Draghi venga “adottato” sui tassi praticati dalle banche.