Dal 1° febbraio 2014* infatti per fare o ricevere bonifici e per gli addebiti in conto (la domiciliazione delle utenze, ad esempio) utilizzeremo unicamente i nuovi servizi europei di Bonifico SEPA e Addebito diretto SEPA che sostituiranno per sempre il Bonifico nazionale e il RID.
Alla loro messa a punto l’intero settore bancario europeo lavora da anni per consentire oggi ai cittadini dell’Area SEPA di beneficiare di una serie vantaggi.
Primo fra tutti, la possibilità di effettuare pagamenti in euro utilizzando un unico conto con il quale operare in ben 33 Paesi, a prescindere dal paese nel quale lo si apre. Il che significa contare su regole e procedure armonizzate tra un paese e l’altro. Diventa molto pratico, ad esempio, fare e ricevere pagamenti per chi si trova – per lavoro, studio o altra ragione – a vivere in un altro paese europeo, oppure per chiunque intrattenga rapporti commerciali all’interno dell’Area SEPA.

Ma attenzione! Questo non vuol dire che il Bonifico e l’Addebito diretto SEPA siano strumenti di pagamento utilizzabili solo per fare operazioni tra l’Italia e un altro paese europeo, significa invece che d’ora in poi li useremo anche per fare pagamenti tra correntisti italiani.
Questo aspetto che può oggi sembrarti banale, in realtà non lo è affatto. Porta con sé molti benefici che progressivamente – grazie a mercati più aperti – andranno ad aumentare; ed è per questo che in questa guida ti raccontiamo tutti i vantaggi collegati ai nuovi servizi di pagamento SEPA.
ABI Guida_Sepa_retail_def_15_01_2014