Eni-Enjoy, fa circolare tra i suoi clienti un’iniziale invitante notizia  che cita così:

‘Le tariffe auto Enjoy restano le più competitive sul mercato. Anzi lo saranno ancora di più, grazie alla riduzione della tariffa giornaliera da 60€ a 50€ per andare incontro a chi ha necessità di utilizzare l’auto per un tempo prolungato.’

Ed ecco l’amara sorpresa: ‘A partire dal 5 aprile verrà introdotta la tariffa unica di 0,25€/cent al minuto valida sia in movimento che in sosta.’ Cosa significa nel concreto??

Che attualmente la tariffa in sosta è di 0,11€/cent mentre in movimento era sempre di 25. I conti si fanno presto, se in un tragitto di 20 min si è in movimento 10 minuti e in sosta altri 10, oggi pago 3,60€, dal 5 aprile pagherò 5,00€ .

Quindi in parole povere se hai bisogno dell’auto per ‘tragitti brevi’ o a tempo pagherai  quasi il doppio della tariffa

Inoltre, sempre a partire dal 5 aprile, saranno introdotte alcune modifiche contrattuali sulle penali per il noleggio auto.

Sarebbe stato presumibile che essendo Eni grande distributore di carburante, ed essendo quest’ultimo al momento ai minimi storici potesse abbassare i prezzi invece che aumentarli!

“Crediamo molto nel Car sharing” commenta Luigi Gabriele del Codici ”come strumento di mobilità sostenibile, non come strumento di monopolio  per le grandi lobby delle grandi imprese integrate dell’energia, in questo caso non c’è nessun vantaggio per i consumatori, anzi! Verificheremo che non ci siano scorrettezze in questo procedimento e lo segnaleremo all’Antitrust, in qualità di Associazione a difesa dei Consumatori ci piacerebbe conoscere in anticipo queste variazioni e non a cose fatte!” Conclude

In ogni caso alleghiamo gli schemi delle tariffe affinchè i consumatori possano fare attenzione ed essere ben informati.

contatti www.codici.org  06.5571996