CODICI denuncia i costi elevati che molte famiglie si apprestano a dover affrontare con l’inizio del nuovo anno scolastico

Roma, 31 agosto 2015 – Continua il nostro viaggio nelle cartolibrerie per denunciare il caro-scuola. Dopo ave visto qual è la spesa per un bambino che si appresta a frequentare la prima elementare (clicca qui), CODICI ha esaminato la spesa per un ragazzo che si iscrive alla scuola secondaria di primo grado, meglio conosciuta come scuola media.

Per quanto riguarda lo zaino, i prezzi possono oscillare tra i 25 ai 90, mentre per l’astuccio si va dai 10 ai 25 euro. Più economici i diari, costano infatti dagli 8 ai 15 euro.

La cancelleria, viste le specificità di alcune discipline assenti nella scuola primaria e presenti invece in quella secondaria di primo grado, si può spendere da un minimo di 15 ad un massimo di 25 euro. A questa spesa si aggiunge quella della cancelleria ‘ordinaria’, qui i prezzi sono leggermente più bassi: dai 10 ai 20 euro.

La spesa, però, più alta rimane quella dei libri di testo. Per uno studente di prima media, si devono acquistare molti libri di testo. Tradotto vuol dire che ogni famiglia sta per spendere dai 250 ai 300 euro solo per i libri di testo.

PREZZI
Libri di testo
Da 250 a 300 euro
Zaino
Da 25 a 90 euro
Astuccio
Da 10 ai 30 euro
Cancelleria ordinaria
Da 10 ai 20 euro
Diario
Da 10 ai 20 euro
Cancelleria specifica
Da 15 a 25 euro

Ipotizzando quindi una spesa, per uno studente che si appresta a frequentare la prima media, si va da un minimo di 320 euro ad un massimo di ben 485 euro.

“La spesa per acquistare libri e tutto il necessario per uno studente grava sempre di più sulle tasche delle famiglie. E’ assurdo che il minimo di spesa sia così elevato” commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI .