L’Antitrust europeo con una sentenza del 2013 ha multato 4 banche per 1,7 miliardi di Euro. Si tratta di: Société Générale, Barclays, Deutsche Bank e Royal Bank of Scotland, che avrebbero manipolato i tassi Euribor dichiarati tra il 2005 e il 2008.

Ricordiamo che l’Euribor, è il tasso medio di interesse delle transazioni finanziarie effettuate dalle banche europee. I tassi Euribor vengono utilizzati dalle banche per calcolare l’interesse applicato sui mutui a tasso variabile, al quale viene aggiunto lo spread: il risultato della somma di questi due valori rappresenta il TAN del finanziamento. Si tratta quindi di un indice importantissimo per chi si trova alle prese con la richiesta di mutuo e sceglie il tasso variabile, poiché da esso dipende buona parte dei costi di rimborso.

Ovviamente la manipolazione del tasso era orientata a far trarre alle banche dei profitti di notevole importanza. Chi ci rimetteva? Chiaramente il consumatore che contraeva il mutuo a dei tassi non convenienti senza porsi troppe domande, un po’ per la materia non familiare, tanto perché la banca ometteva di spiegare a quanto ammontasse realmente.

Oggi si può ottenere il rimborso e per farlo ci si deve rivolgere alla banca o alla finanziaria che ha erogato il prestito, e nel caso in cui non vogliamo restituire la somma, iniziare un contenzioso, rivolgendosi ad un’associazione di consumatori o costituirsi in giudizio depositando un esposto.

Stiamo parlando per avere un ordine di grandezza, di migliaia di famiglie che avevano contratto mutui a tasso di interesse variabile per circa 230 miliardi di euro, e i cui interessi erano legati al tasso Euribor “manipolato” e, pertanto, superiori a 30 miliardi di euro di quanto in realtà dovuto.

Raccomandiamo ai consumatori di stare attenti e leggere bene i contratti sui mutui soprattutto quando si stipulano polizze a copertura, come nel caso della perdita di lavoro ad esempio, perché ci sono delle polizze che coprono solo 6 mesi e non 2 o 3 anni. Comunque vi sono 30 giorni di tempo per disdire il mutuo e ottenere indietro il premio pagato, senza che però vengano restituite le imposte pagate.

Se volete inviarci un reclamo scriveteci a: http://codici.org/servizi-bancari.html