Non si tratta di una di quelle pubblicità in stile “soddisfatti o rimborsati”, ma di semplici informazioni rivolte a chi combatte contro l’acne. Le origini di questo problema della pelle possono essere molteplici: dagli scompensi ormonali alla vita sregolata e quant’altro. Ci sono rimedi acquistabili in farmacia, ma anche soluzioni “all’antica”. Per quanto riguarda le seconde, in rete sono disponibili i classici decaloghi con una serie di sostanze e/o alimenti che a quanto pare risultato molto utili nella lotta all’acne.

Qualche esempio? Bicarbonato, yogurt + limone e aglio.

Il bicarbonato, spiega Nanopress, è in grado di assorbire il sebo in eccesso e, per questo, si rivela essere un potente alleato anti-acne. Come dovete usarlo? Detto e fatto: «Provate a mescolare un cucchiaino di bicarbonato con uno di acqua e ad applicare il composto ottenuto sul brufolo, tenendo in posa per un quarto d’ora – prosegue Nanopress. Risciacquate con acqua tiepida e non ripetete questo procedimento più di una volta a settimana: i brufoli risulteranno “sfiammati” e meno gonfi».

La maschera di yogurt più succo di limone, invece, «grazie a proprietà astringenti e nutrienti» dei due alimenti è perfetta per il trattamento della pelle acneica. Dosi: versare in una ciotolina di yogurt il succo di mezzo limone maturo, dopodiché, come consiglia Nanopress, lasciare «il tutto in posa per 20 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida. La pelle sarà più compatta e meno grassa».

Infine l’aglio, molto utile per contrastare i brufoli. Passando uno spicchio d’aglio «sugli inestetismi più volte al giorno» assicura Nanopress, «noterete come, grazie alle sue proprietà antibatteriche, il brufolo risulterà sfiammato e ridotto nelle dimensioni». I rimedi naturali non finiscono qui. Noi ci siamo limitati a segnalarvi quelli più comuni e facili da reperire.