In occasione dell’avvio a Venezia della XIV Sessione Programmatica del Cncu l’Adoc sottolinea l’importanza dell’evento, che potrebbe configurarsi come momento di svolta del consumerismo italiano.
“Il consumerismo italiano dovrà assumere sempre di più una dimensione europea, lavorando sinergicamente a livello internazionale – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – per meglio garantire i diritti dei consumatori e la tutela dei prodotti nazionali, anche in termini di lotta alla contraffazione. Per questo dobbiamo fare il nostro plauso al Presidente del CNCU e Sottosegretario diStato Simona Vicari, il cui impegno e ruolo, anche a nome del Governo, è fondamentale e inesauribile per la tutela dei cittadini, italiani e europei, e per le associazioni dei consumatori. E’ per l’Adoc strategico che ci sia una stretta collaborazione tra Ministero della Giustizia e Ministero dello Sviluppo Economico, come sottolineato anche da Veronica Manfredi, capo dell’unità Legislazione Mercato e Consumatori della Dg Giustizia della Commissione europea. Siamo di fronte a un cambiamento, i consumatori e l’Adoc sono pronti a coglierlo e a renderlo positivo”.