La Nuova Sars, malattia che all’estero sta facendo registrare numerosi morti e casi di contagio, è arrivata anche in Italia, nonostante le rassicurazioni del Ministero della salute.

In Italia il pericolo costituito dalla nuova Sars sembra essere stato sottovalutato, come dimostrano i tre contagi avvenuti nel nostro paese – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Dal 14 maggio scorso abbiamo chiesto alle autorità sanitarie italiane di attivarsi per evitare il diffondersi della malattia nel nostro paese, ma le istituzioni si sono limitate a rassicurare gli organi di informazione senza adottare misure efficaci a tutela della salute dei cittadini.

Il Codacons presenta quindi oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, chiedendo di aprire una indagine per le ipotesi di epidemia colposa e omissioni d’atti d’ufficio, allo scopo di verificare se vi siano responsabilità delle autorità sanitarie in merito ai contagi registrati in Italia.

L’associazione chiede anche l’adozione di misure urgenti a tutela della popolazione, a partire da controlli sanitari per quei soggetti che provengono da zone a rischio e vogliono entrare in Italia o che hanno avuto contatti con persone malate di nuova Sars.