Un 2017 ancora molto altalenante sul fronte del commercio e delle vendite al dettaglio. Lo afferma il Codacons, commentando i dati forniti oggi dall’Istat.
“Se da un lato i dati di giugno sono senza dubbio positivi, con le vendite in crescita del +1,5% su base annua, preoccupa l’andamento dell’ultimo trimestre, che al contrario registra segno negativo (-0,3%) rispetto al trimestre precedente – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il 2017 doveva essere l’anno della ripresa definitiva dei consumi ma, alla luce dei numeri Istat, i numeri appaiono ancora “ballerini” e non permettono di parlare di crisi finita per il settore del commercio. In particolare si registrano ancora grandi difficoltà per i piccoli negozi, per i quali i dati sono fortemente negativi: le attività fino a 5 addetti, infatti, hanno visto nel mese di giugno le vendite crollare del -1,1% rispetto a giugno 2016, e del -2,4% nei primi 6 mesi dell’anno” – conclude Rienzi.