Roma, 1 Aprile 2014. A chi attribuire le spese dell’amministratore del condominio? La vessata questio ha interpretazioni diverse, chi dice al locatore (chi affitta, cioe’ il proprietario), chi invece sostiene che compete al locatario o conduttore (l’inquilino) e chi, salomonicamente, attribuisce il costo al 50% tra locatore e locatario. C’e’ pero una sentenza della Corte di Cassazione, che recita “”Le spese di amministrazione condominiale (compenso per l’amministratore, spese per contabilità e cartoleria ecc.) non sono comprese tra quelle che il conduttore, ai sensi dell’art. 19, della legge  n.253 del 1950, deve rimborsare al locatore, il quale, diretto interessato all’attività di amministrazione e relativo mandante, ne sopporta per intero il carico in difetto di diversa previsione contrattuale”.( Cass. civ., 20 aprile 1984, n. 2597).
Quindi, se non c’e’ una diversa previsione contrattuale, il costo e’ a carico del locatore (proprietario).
di Primo Mastrantoni, segretario Aduc