Nelle ultime settimane le principali banche che, tra i prodotti proposti alla clientela, offrono anche l’apertura di conti deposito, hanno ridotto i tassi di interesse attivi. Questo perché, sulla curva a breve ed a brevissimo termine i titoli di Stato italiani, nello specifico i Bot, offrono sul mercato secondario dei rendimenti che, includendo le commissioni bancarie, sono sotto l’1%.

Ne consegue che, nonostante tutto, i conti di deposito rispetto ai Buoni Ordinari del Tesoro, ed ancora di più rispetto alla liquidità in conto corrente, rendono di più. Sui conti di deposito, inoltre, il sottoscrittore ha la possibilità di guadagnare di più se è un nuovo cliente e se ci sono in corso delle promozioni sui tassi.

Articolo di Filadelfo Scamporrino

Leggi tutto>>>