Non accenna ad allentarsi la morsa della crisi. È questo il quadro disegnato dalle previsioni per il 2013 e il 2014 diffuse dall’Istat.

Per la ripresa del Paese – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsumservono soluzioni concrete. Come Adiconsum, avanziamo al Governo le seguenti proposte:

1.   annullamento IMU su unica casa e su proprietà di immobili d’impresa unici, di piccoli commercianti e artigiani e aumento tassazione su grandi capitali immobiliari

2.   revisione delle rendite catastali che creano iniquità tra immobili nel centro città rispetto a quelli in periferia

3.   blocco aumento IVA

4.   rifinanziamento immediato ammortizzatori sociali

5.   detassazione su nuova occupazione

6.   vendita di almeno il 30% degli immobili pubblici, blocco di nuovi acquisti, e vendita delle aree demaniali, evitando speculazioni

7.   incentivi fiscali per produzioni a basso impatto ambientale (ad es. proroga e stabilizzazione 55% per efficienza e risparmio energetico, ristrutturazione e creazione depuratori e rete idrica nazionale).

Per realizzare queste 7 proposte – conclude Giordano – basta tagliare la spesa pubblica improduttiva a cominciare dall’accorpamento di province e comuni e dall’eliminazione delle municipalizzate improduttive, riformare il Parlamento dimezzando la composizione della Camera, riorganizzando gli investimenti della Cassa Depositi e Prestiti e  i Fondi Europei, e infine, ma non ultimo, realizzando una efficace task force capace di scovare i grandi come i piccoli evasori fiscali.