Il caso dei distributori truccati venuto a galla in Puglia, a seguito di un piano straordinario di interventi finalizzato a prevenire le irregolarità nel settore della distrubuzione di carburanti, accende i riflettori anche sui distributori del Lazio.

Sono molti i consumatori che ci hanno segnalato delle presunte irregolarità nell’erogazione del carburante da parte dei distributori posizionati all’interno del raccordo anulare.
Sembrerebbe che i litri erogati non corrispondano alla quantità corretta di benzina indicata e, di conseguenza, i consumatori paghino una cifra più alta di quella realmente dovuta.
In tal caso ci troveremmo dinanzi ad una vera e propria frode, in quanto mediante la manomissione degli impianti di erogazione, i consumatori verrebbero frodati poiché viene erogata una quantità di carburante inferiore rispetto a quella visualizzata sui display della colonnina ed effettivamente pagata dai cliente.

Codici, per la tutela degli interessi di tutti i consumatori, chiede che vengano effettuati immediatamente appositi controlli, affinché tali comportamenti vengano puniti in maniera adeguata. Invitiamo la Guardia di Finanza ad intervenire controllando tutti i distributori del raccordo anulare, per verificare che venga erogata correttamente la quantità di benzina indicata.

Codici resta a disposizione di tutti i consumatori al num. 06-5571996 o all’indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org.