La disoccupazione in Italia non solo ha raggiunto livelli record toccando quota 12,6% a settembre, ma ha subito una crescita velocissima e impressionante, al punto che il numero di disoccupati nel nostro paese è più che raddoppiato in soli 7 anni. Lo afferma il Codacons, commentando i dati dell’Istat.

Dal periodo pre-crisi ad oggi il tasso di disoccupazione è passato dal 6,1% del 2007 al 12,6% del 2014 – spiega l’associazione – Ciò significa che il numero di cittadini senza occupazione è più che raddoppiato nell’arco di pochi anni, passando da 1.506.000 disoccupati del 2007 ai 3.236.000 di settembre, ossia 1.730.000 disoccupati in più a causa della crisi economica.

“I numeri ci dicono che sul fronte del lavoro si è fatto poco o nulla, e le misure finora introdotte dagli ultimi governi sono risultate fallimentari – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Auspichiamo un cambiamento di rotta che crei occasioni di lavoro favorendo le assunzioni e introducendo sgravi e agevolazioni per le piccole e medie imprese che creano occupazione”.