Aduc-Osservatorio Firenze. Doppia fatturazione dopo il passaggio da un gestore di energia all’altro. Che sta succedendo?

Firenze, 27 marzo 2014. Sempre piu’ frequentemente ci vengono segnalate a Firenze situazioni di doppia fatturazione a seguito del passaggio da un fornitore di energia all’altro.
Abbiamo ormai tutti familiarità con i metodi ingannevoli e talvolta truffaldini utilizzati dai venditori porta a porta, che inducono a cambiare fornitore di elettricità e di gas talvolta all’insaputa degli stessi consumatori.
A questo problema, se ne aggiunge un altro, sempre più frequente in particolare per il gas, che si verifica dopo il passaggio da un gestore all’altro: sia il vecchio che il nuovo gestore cominciano a emettere fatture. Per mesi e talvolta anche anni, il consumatore si vede arrivare doppia fatturazione per i medesimi consumi e periodi.

A nulla serve contestare queste doppie fatturazioni: entrambi i gestori rispondono affermando di essere gli attuali fornitori e dandosi l’un l’altro la colpa. E se il consumatore smette di pagare uno di questi gestori, comincia a ricevere intimazioni di pagamento e minacce di sospensione delle utenze.
Non sempre è chiaro quale dei due gestori abbia colpa e in che misura invece tutto questo sia responsabilità delle aziende distributrici, in particolare quella del gas, Toscana Energia Spa, che dovrebbe dirigere le procedure di passaggio da un gestore all’altro (il cd. switching).
Per questo, chiediamo: cosa sta accadendo? Perché a seguito del passaggio da un gestore all’altro, il vecchio gestore continua a fatturare consumi che nel frattempo anche il nuovo gestore fattura?
Ci auguriamo di avere risposte e soprattutto soluzioni a breve termine. Altrimenti, per gli utenti non rimane che individualmente agire per tutelarsi nelle sedi competenti, compresa quella penale, se la condotta dei fornitori e dei distributori non rientrasse nella legalità.