Comunicato stampa: In seguito alle nuove allarmanti notizie riportate nei giorni scorsi sulle ricariche per liquidi contraffatte e sui casi di avvelenamento negli Stati Uniti, Smokie’s – azienda italiana con oltre 300 negozi sul territorio nazionale per la vendita di sigarette elettroniche, liquidi e accessori – rassicura i consumatori che hanno scelto il fumo elettronico rispetto alla sigaretta tradizionale, fornendo anche una serie di consigli pratici per l’acquisto e l’utilizzo delle ricariche.

“Queste notizie vengono diffuse ad arte dalle solite note ‘lobby’- commenta Stefano Pozzi, AD di New Smoke Network srl. – Si grida nuovamente ai pericoli della sigaretta elettronica demonizzando ora i liquidi come responsabili di avvelenamenti soprattutto nei bambini, ma ci sembra singolare che si citino questi dati (1.200 casi in un paese enorme come gli Stati Uniti) ignorando che solo in Italia, secondo i Centri Anti Veleni, si registrano ogni anno oltre 67.000 richieste di consulenza per avvelenamenti domestici, e nel 44% dei casi si tratta di bambini sotto i 5 anni di età. Di certo in tali occasioni non si corre a demonizzare i farmaci o i detersivi causa di volta in volta dell’avvelenamento domestico, quanto piuttosto i comportamenti scorretti che determinano tali incidenti.”
E’ evidente che, come per tanti altri prodotti presenti sul mercato e nelle nostre case, le e-cig e i relativi liquidi debbano essere utilizzati in modo consapevole. Si tratta di aromi che, seppur paragonabili a quelli per uso alimentare per la composizione, non sono destinati ad essere ingeriti, anche per la possibile presenza di nicotina, ed è necessario – come per farmaci, detersivi e tanti altri prodotti utilizzati quotidianamente – usare accortezza nel tenerli lontani dalla portata dei bambini.

Smokie’s raccomanda inoltre ai consumatori di e-cig di effettuare sempre acquisti sicuri di ricariche, rivolgendosi ai punti vendita presenti sul territorio nazionale o attraverso l’acquisto online da siti di aziende affidabili e specializzate.
In questo modo i prodotti acquistati saranno garantiti dall’azienda e non si correrà il rischio di avere prodotti contraffatti o che non presentino indicazioni sul loro contenuto.

Le ricariche devono riportare l’etichettatura indicante i componenti e la percentuale di nicotina contenuti. È inoltre necessario accertarsi che le ricariche, al momento dell’acquisto, siano integre e ben sigillate.

Con questi piccoli accorgimenti i consumatori potranno fare un uso sereno della loro sigaretta elettronica, non andando in contro a rischi facilmente evitabili.