Anche Smokie’s attesa a Roma per dire no al decreto contro la sigaretta elettronica

“Siamo di fronte ad una decisione iniqua e antistorica che pone un’imposta di consumo del 58,5%, in aggiunta all’Iva al 21% e che in pratica finisce per affossare domanda e offerta” dichiara Stefano Pozzi, AD di New Smoke Network srl, proprietaria del marchio Smokie’s con oltre 300 affiliati in tutta Italia. “Il Governo ha inserito questa norma in un decreto a favore dello sviluppo occupazionale e dovrà fare i conti con la chiusura di almeno il 70% dei punti vendita. E’ davvero antieconomico”.

“Stiamo decidendo una serrata generale dei nostri negozi per essere tutti a Roma a manifestare la mattina del 9 luglio” aggiunge “e ci aspettiamo che il Governo riveda la propria posizione, dandoci la possibilità di dire la nostra senza forzare tutti noi ad abbandonare la già traballante economia italiana verso economie di altri Paesi, più propensi a premiare chi decide di aprire un’attività”.

Su consumerismo.it diamo spazio alla testimonianza di un rivenditore:

“sono un commerciante di Sigarette elettroniche , e volevo esprimere il mio forte disappunto per la pubblicazione in gazzetta ufficiale del decreto (fortemente voluto dalle lobby del Tabacco) che di fatto sancisce:
-la tassazione oltre all’IVA del 21% il 58% su liquidi e accessori (batterie,cavi,prese elettriche etc)
-Autorizzazione sotto monopolio

Risulta evidente a tutti che se dovesse venire confermato tutto cio’ affosserebbe completamente il nostro settore con la conseguente chiusura di centinaia di punti vendita e la relativa perdita di quasi 5mila posti di lavoro!

Mi sforzo di pensare che una tale ingiustizia sia fermata dal buon senso, la cosa piu’ grave è che percepisco omertà da chi dovrebbe indignarsi:
politici in primis, stampa,associazioni dei consumatori e sindacati.
Non mi sembra affatto in linea con la politica del lavoro di cui va dicendo l’attuale governo in carica.
Un onesto lavoratore,forse ancora per poco, Italiano”

Luigi Gabriele
Affari istituzionali e regolatori Associazione Consuamtori Codici