Prodotti tecnologici online a prezzi scontatissimi, ma mai consegnati. A finire nella brutta storia di Italia Digital tanti consumatori e aziende per una truffa che oggi conta più di 500mila euro di prodotti acquistati on line e mai consegnati. Un dato ancora provvisorio visto che proprio in queste ore molti clienti si stanno rendendo conto dell’accaduto. Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) alla luce delle segnalazioni giunte ai propri sportelli ha presentato già ieri un esposto all’Antitrust.

L’associazione trasmetterà domani una denuncia alla Procura di Lucca chiedendo di perseguire i responsabili per truffa ed insolvenza fraudolenta, rintracciare i soldi versati dai clienti ma anche di procedere a eventuali sequestri di beni e conti correnti degli indagati per garantire il più possibile la restituzione dei soldi alle vittime.

L’azienda, che dal 2012 si occupava della vendita online di computer, stampanti, notebook attraverso 5 siti (www.italiadigital.it, www.affaricerti.it, www.mediaprezzi.it, www.affaridigitali.it, www.megaprezzi.it), ha messo in vendita negli scorsi mesi materiale informatico a prezzi scontati. Peccato che, una volta effettuato il pagamento, la merce in molti non l’hanno mai vista ed infatti il 13 dicembre scorso i siti sono stati sospesi e la società ha persino cancellato la propria partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate comunicando con un messaggio che, causa crisi, i prodotti non sarebbero stati consegnati né si sarebbe potuto procedere al rimborso. Al danno si è aggiunta la beffa con un: “Siamo dispiaciuti di quanto accaduto, ovviamente se lei ritiene che sia giusto faccia i passi che crede opportuni”.

Nell’esposto all’Antitrust l’associazione ha evidenziato la sussistenza di ben due pratiche commerciali scorrette ai danni dei consumatori: non solo sono state date false informazioni relative alla disponibilità dei prodotti ai prezzi di consegna, ma è stato ostacolato l’esercizio dei diritti contrattuali dei clienti, quali la restituzione della somma pagata.

Per l’associazione il mercato dell’e-commerce è una risorsa per l’economia del Paese il cui sviluppo non può essere danneggiato da questi episodi che vanno perseguiti con la massima severità dalla Magistratura.

Domani, alle ore 11.00 su Rai 1, il Vicepresidente MDC Francesco Luongo sarà ospite della trasmissione “A conti fatti” per fare il punto della situazione e spiegare ai cittadini coinvolti nella vicenda come tutelarsi