Equitalia mette in guardia da una possibile truffa che viaggia online.

Da adesso in poi i cittadini italiani dovranno guardarsi anche da chi chiede informazioni sensibili spacciandosi per Equitalia – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum  –  Infatti, alcuni cittadini segnalano che stanno arrivando e-mail con oggetto “messaggio da Equitalia” con cui si richiedono dati personali ai possessori di carte di credito. Come Adiconsum suggeriamo di non rispondere alla mail. Nessun operatore, infatti, che opera nella legalità, vi chiederà mai per mail dati sensibili.

Ricordiamo che, come Adiconsum, abbiamo sottoscritto un rapporto di collaborazione con Equitalia, aprendo dei canali privilegiati per gli iscritti Adiconsum, in varie regioni. Al momento gli sportelli telematici attivi sono i seguenti:

·       Adiconsum Toscana  ed Equitalia Centro

·       Adiconsum Lazio Roma Capitale e Rieti  ed Equitalia Sud

·       Adiconsum Umbria  ed Equitalia Centro

·       Adiconsum Calabria  ed Equitalia Sud

·       Adiconsum Puglia Basilicata  e Equitalia Sud.

·       Adiconsum Marche  e la Direzione Marche di Equitalia.

Se sei un associato Adiconsum puoi chiedere informazioni su:

·       cartelle ricevute

·       notifiche

·       ipoteche

·       fermi amministrativi

·       sospensioni

·       rateizzazioni