La Borsa americana influenza l’andamento di tutti gli altri listini azionari, specialmente quelli europei. Se New York inizia a scendere, lo fanno prima o poi a ruota anche Parigi, Londra, Milano… Per questo, il modo più semplice per assicurarsi contro le perdite del proprio portafoglio azionario, secondo gli analisti di Altroconsumo Finanza, è comprare il certificate 5x short di Société Générale (1,109 euro; Isin IT0006723271), anche se il suo andamento è legato solo a quello di Milano: mette su il 10% se Piazza Affari perde il 2%. La copertura, però, non è perfetta. Primo: è vero che le Borse tendono a muoversi allo stesso modo, ma è difficile che l’andamento di Milano sia perfettamente correlato a quello del tuo portafoglio azionario. Secondo: il fatto che lo short moltiplichi per 5 e al contrario l’andamento di Piazza Affari vale solo giorno per giorno. Come detto sul numero di Altroconsumo Finanza del 27 gennaio scorso, su un periodo di qualche settimana non è scontato che faccia +50% se la Borsa fa -10%. Se si è consci di questi limiti e si vuole proteggersi dal calo delle Borse, l’acquisto del certificate resta una strategia semplice da seguire: si pagano solo le commissioni di acquisto e vendita del certificate e non si deve stare ogni volta a vendere e ricomprare tutte le azioni del portafoglio.

Ecco come metterla in pratica.
Come coprirsi con gli short 5x…
Supponiamo di avere 50.000 euro investiti in azioni e di temere un tracollo dei mercati del 20% da qui a pochi mesi. Se si investono altri 10.000 euro nel certificate 5x short si è già a buon punto. Infatti, se i mercati scendono del 20%, si perde 10.000 euro sul portafoglio, ma se ne guadagnano altrettanti sul certificate (20% moltiplicato per 5 fa il 100%). Attenzione, però: i guadagni sul certificate sono lordi, quindi l’incasso netto è di soli 8.000 euro. Come fare per avere una copertura precisa? Bisogna aumentare l’investimento nel certificate short. Quanto investire precisamente basta vedere la tabella Proteggi il portafoglio con gli short. Nella prima colonna si cerca il valore del portafoglio che si vuole proteggere e guardare la seconda colonna. Per coprire 50.000 euro di portafoglio bisogna investire 12.500 euro nel certificate short: ai prezzi attuali significa comprarne 11.271 pezzi.
… e come farlo con quelli 7x
Se la somma aggiuntiva da investire nel certificate ti sembra troppo elevata, si può ridurla comprando i certificate 7x short di Société Générale (33,85 euro; Isin DE000SG409N9). Se Piazza Affari perde il 2%, questi certificate guadagnano il 14%! Funzionano effettivamente così? Come promesso su Altroconsumo Finanza n° 1061 gli analisti li hanno seguiti da vicino in questi giorni: l’avvio non è stato brillante, ma nelle ultime battute sembrano aver iniziato a fare il loro lavoro per bene, ma non ne siamo ancora certi. So potrebbe, quindi, usare questi certificate, ma bisogna sapere che ancor più la copertura potrebbe non essere perfetta. Quanti comprarne? Guardare sempre la tabella Proteggi il patrimonio con gli short: cercare 50.000 euro nella prima colonna e guardare il corrispondente valore nella terza colonna. Ai prezzi attuali del certificate 7x, bisognerebbe comprarne 264 pezzi. Commissioni escluse, spendi 8.929 euro, circa il 30% in meno rispetto ai 12.500 euro che si spenderebbe per coprirsi con i certificate 5x.

Suggerimenti pratici per l’uso
Investire nei certificate è semplice: si comprano come fossero delle normali azioni. La propria banca deve, però, dare l’accesso al segmento Sedex di Piazza Affari. Altroconsumo Finanza consiglia l’acquisto, se possibile, al meglio, ovvero al prezzo corrente di mercato. Andando fisicamente in banca chiedere allo sportellista “mi compri 264 certificate 7x short con codice Isin DE000SG409N9”. Se la banca chiede un limite di prezzo impostalo di circa il 10% superiore a quello di mercato nel momento in cui si fa l’ordine, quindi se il prezzo di mercato è 35 euro come limite si deve dichiarare 38,5 euro: è necessario per poter chiudere l’operazione, ma non si pagherà i 38,5 euro per certificate, verosimilmente si pagherà un prezzo più vicino ai 35. In ogni caso, ricordano gli analisti di Altroconsumo Finanza bisogna anche porre un limite massimo alle perdite con lo short: se, infatti, il mercato inizia a salire, ci si rimette subito dei soldi. Per limitare i danni basta mettere, o nel sistema della banca, o nella propria testa un limite alle perdite. Quando si perde il 10% bisogna vendere senza se e senza ma.
Fonte Altroconsumo