LA TORTA DI MELE DI ANTONELLA – Non so voi, ma io il ricettario ce l’ho in cucina, ho scoperto però che in alcune case i ricettari di queste massaie si dissolvono nell’aere non appena termina la preparazione di un dolce o di qualsiasi altra cosa. E’ un fatto sul quale bisognerebbe indagare, un po’ come i cerchi nel grano. Queste moderne casalinghe dopo aver cucinato dimenticano immediatamente ingredienti e dosi (sì che io sarò un genio visto che ricordo a memoria ogni singola ricetta che preparo) e con immenso dispiacere non possono darti la loro ricetta, al massimo ti possono dare un indizio: L’HO FATTA CON LA RICETTA CLASSICA! Grazie per lo sforzo eh!

Questa però mi è stata donata da una persona che stranamente ha il ricettario in dispensa come me: Antonella, la mamma del mio fidanzato. Ovviamente quella che fa lei viene più buona della mia ma sono sicura che è così dai tempi antichi: tu nuora non potrai mai eguagliare una ricetta di tua suocera! E non sto scherzando: lei la fa senza buccia di limone e non puzza di uovo, io quando ci ho provato sembrava avessi sfornato un frittatone per la tanfa allucinante! Ho dovuto quindi modificarla in base alle mie “capacità”, voi potete anche sfidare la sorte e farla senza limone magari sarete più fortunati! Anche in questo caso il costo della ricetta è davvero irrisorio: circa 3,50 euro per un dolce con il quale potrete fare colazione per una settimana!

INGREDIENTI per una tortiera del diametro di 33 cm

6 uova
450 gr di zucchero
570 gr di farina 00
1 bicchiere di plastica di latte
1 bicchiere di plastica di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci
buccia di un limone più succo
cannella q.b.
4 mele per decorare

PROCEDIMENTO

Sbattere le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti, se avete una planetaria fate fare a lei e nel frattempo vi imburrate e infarinate la teglia. Quando le uova saranno diventate quasi bianche e spumose, iniziate ad aggiungere la farina dove avrete messo anche il lievito. Incorporatela con un cucchiaio o una spatola ma non con movimenti circolari ma dall’alto verso il basso, in questo modo il composto che ha inglobato aria non si smonta ed avrete una torta che crescerà molto in cottura (ecco spiegato il motivo della tortiera da 33 cm, quella da 26 era troppo piccola ma voi potrete dimezzare le dosi e usare quello da 26cm). Unite poi anche il latte mescolando sempre dall’alto verso il basso, poi la restante farina ed infine l’olio ed il limone. Versate nella teglia e poi tagliate a fette le mele e ponetele sopra. Cuocere a 180° forno statico per un’ora, facendo comunque la prova stecchino prima di tirarla fuori (e mai aprire il forno prima della mezz’ora altrimenti il composto si affloscia!). Il composto dovrà risultare denso cosicchè le mele non cadranno all’interno della torta ma resteranno in superficie. Io a piacere ho aggiunto un poco di cannella sia nell’impasto sia sulle mele!

Alla prossima ricetta

Fede
image