Ammontano a circa 158 milioni di euro i rimborsi elettorali 2013 previsti per i principali partiti nazionali che hanno partecipato alle ultime elezioni. Nella tornata precedente, svoltasi nel 2008, le principali forze politiche del Paese incassarono la bellezza di 407 milioni: i rimborsi sono dunque diminuiti del 60%.

Al Partito Democratico spetteranno 48,5 milioni di euro, al Pdl 38, alle liste di Monti 15. A seguire Lega Nord con 7,3 milioni e Sel con 5,1. Un po’ di torta anche per Fratelli d’Italia che incasserà 1,6 milioni e per l’Udc di Casini, rispescato tra i perdenti, cui spetteranno 1,5 milioni. Unico partito che rinuncerà ai rimborsi, pari alla bellezza di 42 milioni di euro, sarà il Movimento Cinque Stelle.