Liberalizzazioni, se ENEL vuole fare all in casca male

L’Amministratore delegato Starace annuncia di voler posare la fibra al posto degli operatori. CODICI: già ha il monopolio della rete vuole anche quello della fibra?

 

Roma, 22 Maggio 2015 – Con la sua ultima intervista al Corriere, l’Ad di Enel Francesco Starace ha manifestato l’interesse di coprire l’ultimo miglio della fibra ottica.

“Enel vuole allungare le mano anche su questo importante settore. in questo modo avrà tutto. Gli manca solo che raccolga anche i rifiuti – dichiarano Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI e Luigi Gabriele Responsabile Affari Istituzionali CODICI -. Non è concepibile che la società chieda la liberalizzazione del mercato elettrico nonostante abbia già il monopolio della rete. Adesso vuole anche il monopolio della fibra. Codici chiede che venga fatta finalmente una vera liberalizzazione della distribuzione dell’energia”.

“Non permetteremo inoltre che facciano accordi con il governo a nostre spese -continuano -. Dichiarano infatti di voler spendere 9miliardi di euro per cambiare i contatori ma Enel ha già installato 30milioni di contatori, spesso non omologati e non funzionanti