Firenze, 16 Marzo 2017. Dal 1 Gennaio 2017 sono entrate pienamente in vigore molte Delibere dell’Autorità garante per l’energia elettrica ed il gas inerenti il settore energia elettrica. In parte le regole sono rimaste le stesse, ed è cambiato solo il periodo di applicazione con qualche piccolo ritocco, in parte sono cambiate. In alcuni casi si tratta invece di vere e proprie novità assolute disciplinate da Delibere nuove.
In sintesi, le principali novità dal 2017 sono:
– obbligo delle conciliazioni prima dell’eventuale causa, come nell’ambito telefonico;
– possibilità di attivare il contratto transitorio denominato “Tutela Simile” in previsione dell’abolizione del servizio di maggior tutela nel 2018;
– in arrivo i nuovi contatori elettronici di ultima generazione (smart metering 2G);
– nuove procedure di reclamo al venditore con un tipo di risposta particolare nel caso di reclamo per fatturazione di importi anomali;
– Indennizzi automatici in caso di mancata fatturazione nei termini contrattuali che comunque devono rispettare quelli stabiliti dal Garante, anche per i venditori del mercato libero seppur con alcune deroghe; si ricorda che questi indennizzi si affiancano ai tanti altri indennizzi automatici previsti in altri casi (fattura di chiusura in ritardo, ritardi nell’attivazione, disattivazione e riattivazione della fornitura o nella risposta ai reclami, interruzioni di fornitura, etc. etc.). A questo proposito c’e’ da aggiungere che cambiano alcuni tempi massimi di esecuzione di prestazioni dei venditori (emissione preventivi, lavori semplici).
Si ricorda anche che in ambito tariffario, nel 2017 è partita la seconda fase del passaggio da tariffe applicate a scaglioni di consumo a tariffe fisse, che rende più concreta la riduzione degli squilibri tra utenti che consumano di più come le famiglie (che ne avranno un vantaggio) da quelli che consumano di meno come le seconde case o le abitazioni con unico occupante (i cui precedenti vantaggi sono via via ridotti). Si veda in proposito questo nostro articolo del Gennaio 2016: http://aduc.it/articolo/energia+elettrica+al+via+passaggio+graduale+tariffe_23806.php
Molti altri aspetti del settore sono trattati dalle Delibere aggiornate al 2017.
Tutte le informazioni sono sulle schede pratiche aggiornate:
– Vendita energia elettrica e gas: le regole da conoscere per evitare inganni e frodi (Codice deontologico) http://sosonline.aduc.it/scheda/vendita+energia+elettrica+gas+regole+conoscere_20154.php
– Energia elettrica: condizioni contrattuali di fornitura e prezzi (condizioni di vendita e indennizzi automatici) http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+condizioni+contrattuali+fornitura_14464.php
– Energia elettrica: gli standard di qualità comuni (tempi di esecuzione prestazioni dei venditori e indennizzi automatici) http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+standard+qualita+comuni_14543.php
– Energia elettrica e gas: indennizzi sui servizi di vendita (tempi di risposta a reclami e di rettifica fatture e indennizzi automatici) http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+gas+indennizzi+sui+servizi_14957.php
– Energia elettrica: interruzioni di fornitura e indennizzi automatici (interruzioni programmate e non, indennizzi automatici) http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+interruzioni+fornitura+indennizzi_17250.php
– Energia elettrica e gas: reclami, una guida alle nuove modalità
– Energia elettrica e gas e conciliazioni obbligatorie da Gennaio 2017: come fare http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+gas+conciliazioni+obbligatorie_25396.php
ed il ultimo la scheda riassuntiva
dove sono riportate anche informazioni sui passaggi al mercato libero e da un venditore all’altro, sulla nuova Bolletta 2.0, sulle regole della voltura e su quelle per fruire del bonus sociale (bonus elettricità), sui contratti transitori “Tutela Simile” , sul contributo “C-mor” per le morosità pregresse, sulle forniture di ultima istanza (FUI), sui reclami in caso di attivazione indebita di un contratto e su come difendersi in caso di fatture di conguaglio esorbitanti.
Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo