Eni ha concluso la campagna di delineazione delle scoperte nell’Area 4 in Mozambico con la perforazione e valutazione del pozzo Mamba Sud 3, il nono pozzo perforato con successo nel permesso. I risultati del pozzo si sono rivelati superiori alle aspettative e consentono di rivalutare le stime delle risorse scoperte nel complesso di Mamba e di Coral a 2.650 miliardi di metri cubi di gas in posto (80 Trillion cubic feet, Tcf).

Mamba Sud 3 è stato perforato in 1.571 metri d’acqua e ha raggiunto la profondità complessiva di 4.948 metri. Il pozzo è localizzato 6 chilometri a nord di Mamba Sud 1, 12 chilometri a nord ovest di Mamba Sud 2 e a circa 50 chilometri dalla costa di Cabo Delgado. Il pozzo ha incontrato 214 metri di mineralizzazione a gas in reservoir di età oligocenica ed eocenica di ottima qualità. La scoperta ha confermato l’esistenza di comunicazione idraulica con gli stessi giacimenti di Mamba Sud 1 e Mamba Sud 2, Mamba Nord Est 1 e Mamba Nord Est 2.

Eni sta finalizzando i piani di sviluppo delle eccezionali risorse di gas naturale scoperte nell’area. Il programma prevede la perforazione di un nuovo pozzo esplorativo (Agulha 1) nella parte meridionale dell’Area 4 che consentirà di valutare il potenziale di idrocarburi di zone esplorative più profonde fino ad ora non perforate. Eni è operatore dell’Area 4 con la quota del 70%. Gli altri partner della Joint Venture sono Galp Energia (10%), KOGAS (10%) e ENH (10%, portata nella fase esplorativa).