Verrà pubblicato nei prossimi giorni, stando a quanto reso noto dal Sole 24 Ore, il regolamento per gli esami di maturità del 2015. L’esame di Stato del prossimo anno – il primo della Riforma Gelmini – dovrebbe presentare poche novità, anche se sono previsti piccoli ritocchi alle tre prove, confermati nelle settimane scorse anche dal primo ministro Matteo Renzi. Confermate le commissioni miste, alcuni ritocchi riguarderanno le modalità e la scelte delle materie caratterizzanti per la seconda prova scritta. I tecnici del Ministero avrebbero individuato in Scienze l’argomento “news” del Liceo Scientifico: gli studenti degli istituti tecnici dovranno vedersela con matematica e fisica. Non sono previste eclatanti novità al Liceo Classico, dove saranno confermati Greco e Latino. Per il liceo delle scienze umane, opzione economico-sociale, la scelta della seconda materia scritta si farà tra diritto, economia politica e scienze umane. Nei tecnici, settore economico, si darà più importanza all’economia aziendale, alle lingue straniere e all’informatica.

La prima prova scritta dell’esame di maturità 2015 dovrebbe prevedere un maggiore spazio per il saggio breve, eletto a tipologia ideale per individuare capacità di sintesi, selezione, elaborazione critica da parte degli studenti. E’ già possibile anticipare che i testi riguarderanno gli argomenti più disparati per fare in modo che ogni studente possa cimentarsi con quello a lui più consono. Per quanto riguarda l’orale, invece, fermo restando la tradizionale tesina gli studenti potranno anche relazionare sulle attività svolte durante l’anno scolastico.

Fonte: fanpage.it