Entro il 20 novembre i consumatori interessati a costituirsi nel processo possono rivolgersi alla Confconsumatori di Milano

Milano, 29 ottobre 2013 – I Pubblici Ministeri di Torino hanno chiesto ed ottenuto l’emissione del decreto di giudizio immediato per gli ex amministratori di Fondiaria Sai S.p.a. e, precisamente, per Salvatore Ligresti e la figlia Jonella nonché per l’amministratore delegato e direttore generale Fausto Marchionni, per il vice presidente Antonio Talarico e per il direttore Gererale Emanuele Erbetta.

«Per loro – spiega l’avvocato Luca Panzeri, legale di Confconsumatori Milano – le accuse, oramai cristallizzate, sono quelle di false comunicazioni sociali al mercato ai danni dei soci e dei creditori e conseguentemente per manipolazione del mercato ex art 185 D.l.vo 24 febbraio 1998 n. 58 per aver diffuso notizie fasulle circa le voci di bilancio consolidato del 2010 o per non aver impedito la loro diffusione, con ciò provocando una sensibile alterazione del prezzo del titolo Fondiaria Sai S.p.a. e Milano Assicurazioni».

La prima udienza, salvo slittamenti, è fissata per il giorno 4 dicembre 2013 presso il Tribunale di Torino.

Confconsumatori, come già anticipato a suo tempo, intende costituirsi parte civile come associazione e, soprattutto, offrire la stessa opportunità a tutti i risparmiatori che hanno subito un danno come conseguenza delle condotte criminose contestate.

Chi fosse interessato ad aderire a tale azione giudiziale è pregato di prendere contatto con lo sportello di Confconsumatori Milano entro e non oltre il 20 novembre 2013 al fine di sottoscrivere le procure speciali ad agire nonché consegnare la documentazione attestante la legittimazione.