E’ arrivato il momento buono, sostituiamo GSE e AU con una BlockChain pubblica che operi con Smart Contract.

Sulle fonti rinnovabili, a regime avremo speso 250 miliardi di euro, ovvero 10 manovre di politica industriale, interamente pagate dai consumatori in bolletta. Ma alla fine della fiera, in Italia avremo sviluppato soltanto posti di lavoro e dirigenze al gruppo GSE.

Si definisce il 4° gruppo industriale italiano, interamente pagato dai consumatori con centinaia di dipendenti a riempire file excel, e che ha la grande responsabilità di aver ucciso un mercato dalle potenzialità enormi come quello delle FER, che avrebbe potuto generare almeno 1milione di posti di lavoro veri e stabili.

“Al 31 dicembre i lavoratori di GSE sono 595, di cui il 97% a tempo indeterminato. Considerando anche le persone assunte con altri strumenti di flessibilità, la forza lavoro totale è pari a 622.” Senza contare quelli di tutto il gruppo, quindi AU, GME e RSE , in totale a 1500 persone , interamente “bollettate dagli italiani”.

Oggi grazie allo sviluppo tecnologico, possiamo tranquillamente liquidare tutto e sostituirli con una Blockchain pubblica che operi con smart contract per l’erogazione degli incentivi e l’analisi dei dati. Costo verosimile 5-6 milioni anno e efficienza al 100%, con dati pubblici e interoperabili che se analizzati da una IA, potrebbero diventare patrimonio nazionale per lo sviluppo di numerosi nuovi segmenti industriali.

Visto che i soldi sono dei consumatori, vogliamo scegliere noi come spenderli! E siccome alla guida del gruppo ci sono ragionieri che non si vogliono assumere nemmeno le più semplici responsabilità, è ora di rivoluzionare il tutto ed avere una nuova visione. Del resto a che servono dei contabili quando possiamo avere una vera intelligenza, quella artificiale?