Roma, 16 Maggio 2016. Un falso frutto, cosi potremmo definire la parte carnosa della fragola. In effetti, i frutti veri e propri sono quei “semini” neri, gli acheni, che sono incorporati nella parte carnosa. Legata alle fiabe, al bosco e a poche settimane primaverili, ora la fragola si puo’ trovare sulle nostre tavole quasi tutto l’anno, per la coltivazione in serra e per l’incrocio di varieta’ diverse che hanno contribuito a migliorare il gusto rimasto per anni appannaggio delle fragoline di bosco. All’acquisto occorre verificare che il colore rosso sia uniforme perche’ parti bianche e verdi indicano che il prodotto e’ acerbo. La fragola e’ ricca di potassio e di vitamina C, ma, purtroppo, ha una discreta proprieta’ allergizzante, a causa di una proteina che scatena reazioni cutanee e della mucosa orale. Per i golosi e allergici la tecnologia ha prodotto una fragola priva di allergene ma si e’ perso il colore rosso. D’altronde, non tutto si puo’ avere.

Primo Mastrantoni, segretario Adu