Il settore dell’energia e del gas sta per cambiare radicalmente: dal 1° luglio 2019 infatti scomparirà il mercato tutelato e resterà ai consumatori solo la possibilità di scegliere l’offerta più conveniente offerta dal libero mercato. Le tariffe potranno consentire sconti fino al 4-5%, non oltre visto che restano inclusi nella bolletta una serie di costi fissi non legati ai consumi. Non c’è fretta di modificare il proprio contratto di fornitura elettrica o di gas perché la novità scatterà tra 15 mesi. Per questo motivo, come spiega Luigi Gabriele, responsabile dei rapporti istituzionali dell’associazione dei consumatori Codici.org, non è necessario aderire immediatamente a una nuova offerta