Superano la soglia dei 10 mld di euro l’anno gli incentivi alle energie rinnovabili. Secondo il Sole 24 Ore i fondi vengono interamente ottenuti attraverso prelievi sulle bollette elettriche di famiglie ed imprese italiane, che hanno così subiscono un appesantimento dei costi energetici pari al 10%.

Varie e contrastanti le valutazioni sulla questione: Assoelettrica, ad esempio, l’associazione dei produttori elettrici “tradizionali”, dichiara la sua preoccupazione per stanziamenti che nei prossimi 20 anni dovrebbero superare i 200 mld di euro. Di tutt’altro avviso Aper, l’associazione dei produttori elettrici da rinnovabili, che a fronte degli investimenti da effettuare segnala benefici per il Paese pari 80 mld.

Approfondimento