Codici ha già avviato una class action per tutti i consumatori vittime di pratiche scorrette.

Sono tanti i consumatori che hanno subito l’attivazione di un contratto non richiesto da parte di Green Network che, ormai da troppo tempo, perpetra ingenti danni agli utenti, portando avanti pratiche scorrette nei loro confronti.
L’associazione Codici, da tempo, riceve ogni giorno decine di segnalazioni da parte di utenti che raggirati da efficaci e contorte simulazioni da parte degli operatori che procacciano forniture per Green Network, cadono nella trappola e si ritrovano in scomode situazioni.
Un’importante e recente sentenza, però, riconosce finalmente i diritti dei consumatori e interviene in loro tutela.
Il Giudice di Pace di Pisa ha, infatti, emesso una sentenza (n.624 del 26 luglio 2016), con cui si conferma il diritto del consumatore a non pagare alcuna bolletta in caso di contratti non richiesti. Qualora il consumatore, dunque, non ha richiesto alcuna fornitura, è esonerato dal pagamento di alcuna somma che viene richesta.
Si stabilisce inoltre che, nel momento in cui non ci sia prova del contratto, nemmeno l’intervento dell’Autorità per l’Energia elettrica il GAS e servizio idrico, che con la sua delibera 153/12, potrà limitare i diritti del consumatore.
Dichiara Luigi Gabriele responsabile affari istituzionali di Codici-    I consumatori vittima delle pratiche commerciali scorrette di Green Network e di tutte le altre aziende che operano nel mercato libero dell’energia elettrica e gas,  vengono finalmente, tutelati.
Se anche tu hai avuto problemi con Green Network e vuoi aderire all’azione di classe avviata da Codici, clicca sul link http://www.codici.org/le-rubriche/energia/azione-collettiva-contro-green-network.html.
Per ogni ulteriore chiarimento o informazione, puoi rivolgerti a segreteria.sportello@codici.org o chiamare al numero 06.5571996 ( dal lunedì al venerdì, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30).