Anche il Codacons insorge per la presenza di alcuni esponenti della famiglia Casamonica alla puntata di ieri di “Porta a porta”, e chiede alla Rai di rendere pubbliche le spese sostenute per la loro partecipazione in studio.

“Vogliamo sapere se la famiglia Casamonica ha preso soldi per partecipare alla trasmissione e, in tal caso, a quanto ammonta la somma erogata – afferma il Presidente Carlo Rienzi – La Rai deve inoltre dirci se sono state sostenute spese di altra natura per la loro presenza in trasmissione, come taxi per raggiungere lo studio televisivo, pasti, o automobili di servizio Rai con autista che li abbiano prelevati e riaccompagnati dopo la puntata”.

Se l’azienda non fornirà volontariamente quanto richiesto, sarà inevitabile una formale istanza d’accesso per conoscere i costi sostenuti dalla Rai per i Casamonica – avvisa il Codacons – E se saranno ravvisate spese legate alla presenza della famiglia in trasmissione, questi soldi andranno restituiti ai cittadini che hanno pagato il canone.