Incomprensibile il decreto che cancella con un colpo di spugna le banche popolari, una delle poche realtà che ha erogato sia credito al consumo che credito alle imprese.

Non si riesce a comprendere quali siano la ratio e le ragioni di un decreto urgente che annulla con un colpo di spugna le banche popolari– commenta Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum .

Banche popolari che vedono la partecipazione attiva della società civile e che hanno dimostrato di erogare sia il credito al consumo che il credito alle aziende – evidenzia Giordano – a differenza di tante altre realtà bancarie che negli anni sono state colpite da scandali e che spesso hanno agito più sul versante degli investimenti finanziari anziché su quello degli investimenti per lo sviluppo della produzione e quindi dell’occupazione e del reddito.

Il Governo ritiri questo decreto che uccide una delle poche realtà che vede la partecipazione dal basso della società civile – chiede con forza Giordano – e piuttosto spinga gli altri istituti bancari, viste anche le decisioni della BCE, ad erogare credito al consumo e alle aziende, ormai strozzate da un sistema inaccettabile.