Spreco alimentare. Tra Natale e Capodanno 440 mila tonnellate di cibo nella spazzatura
Movimento Difesa del Cittadino e la testata online Frodialimentari.it presentano il “Ricettario degli avanzi. Guida al ri-uso del cibo per risparmiare”

Anche se l’anno è stato caratterizzato da una forte crisi economica, gli italiani non si sono risparmiati durante queste feste. Sono infatti ben 440 mila le tonnellate di cibo che sono finite nella spazzatura nel periodo che va da Natale a Capodanno. I dati mostrano come in media ogni famiglia abbia sprecato 50 euro in alimenti che non ha consumato. Il valore complessivo di questo spreco di denaro ammonta a 1,32 miliardi di euro, ogni anno.
La testata frodialimentari.it in collaborazione con il Movimento di difesa del Cittadino (MDC), ha realizzato anche quest’anno un piccolo ricettario dove poter trovare consigli utili su come consumare le lenticchie, i cotechini, il pesce e la carne rimasta nel frigorifero di casa.
Il “Ricettario degli avanzi. Guida al ri-uso del cibo per risparmiare” fornisce ricette semplici e veloci per preparare manicaretti con dei prodotti che altrimenti verrebbero gettati in pattumiera.
Menù completi, dagli antipasti al dolce, per concludere al meglio le festività non ancora concluse, combattendo lo spreco alimentare e prestando attenzione al portafoglio. È possibile consultare e scaricare gratuitamente “Il Ricettario degli avanzi” sui siti www.difesadelcittadino.it e www.frodialimentari.it.