Anche quest’anno Poste Italiane metterà a disposizione dei cittadini uno sportello dedicato al pagamento dei bollettini postali ed F24 in vista delle scadenze fiscali di Imu, Tasi e Tari previste nel mese di giugno. Gli sportelli dedicati al pagamento dei bollettini postali saranno operativi durante l’orario di apertura dell’ufficio postale, consentendo di velocizzare le operazioni di pagamento ed agevolando la clientela soprattutto nelle giornate con affluenza più elevata.
Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari. Il bollettino postale è un prodotto esclusivo di Poste Italiane e la ricevuta del pagamento garantisce la liberazione del debito, sia che il pagamento avvenga per mezzo dei suoi canali fisici e virtuali sia che avvenga tramite gli altri soggetti abilitati dall’azienda all’incasso dei bollettini di conto corrente postale in nome e per conto di Poste Italiane. E’ l’apposizione del timbro di Poste Italiane, che ha, infatti, efficacia pienamente liberatoria, dalla data in cui il versamento è stato eseguito, per la somma riportata sulla relativa ricevuta.
Inoltre, a partire da quest’anno il pagamento dell’Imu è diventato ancora più semplice e rapido grazie ai servizi digitali di Poste Italiane. Chiunque, anche i cittadini che non sono registrati sul sito, possono fruire del servizio tramite il sito di Poste Italiane www.poste.it, al link diretto . Entrati nel sistema è possibile compilare il modulo inserendo tutti i dati nei campi previsti, salvare il modello F24 compilato e procedere alla stampa in triplice copia. Al temine dell’operazione verrà inoltre stampato un ulteriore foglio con il codice identificativo dell’operazione. Il codice sarà inserito a sportello e consentirà di richiamare le informazioni precompilate senza che ci sia la necessità, da parte dell’operatore, di inserire ulteriori dati, riducendo così notevolmente il tempo di operatività.
Coloro i quali non avessero la possibilità di compilare il modulo F24 online o attraverso il sito, durante la fase di pagamento allo sportello avranno la possibilità di chiedere una stampa dei codici a barre che verranno riutilizzati per gli analoghi pagamenti successivi. In tal modo, il cittadino potrà accedere allo sportello dedicato.

Riduzione per gli ultra settantenni Poste Italiane ricorda inoltre che coloro che hanno già compiuto 70 anni possono pagare le bollette intestate ed i bollettini postali in genere (fatture per le utenze luce, gas, acqua, telefono, le rate dei finanziamenti, bollo auto, canone Rai, multe e tutti i soggetti muniti di conto corrente postale) versando € 0,70 anziché € 1,30.